Questioni specifiche

a) Un cittadino spagnolo (di 57 anni) ha lasciato definitivamente la Svizzera alla fine del 2006 e si è stabilito a Madrid. La prestazione di libero passaggio maturata in Svizzera per un totale di CHF 65'000.00 (quota minima obbligatoria CHF 60'000.00; quota sovraobbligatoria CHF 5'000.00) può essere pagata in contanti?

La regolamentazione transitoria concernente il pagamento in contanti delle prestazioni di libero passaggio dura fino al 31 maggio 2007. Benché l'interessato non abbia ancora raggiunto l'età della pensione, l'istituto di previdenza può pagargli in contanti l'intera prestazione di libero passaggio. Per il pagamento in contanti valgono i requisiti e le direttive (controllo delle firme ecc.) dell'istituto di previdenza interessato.

b) Un cittadino spagnolo lascia definitivamente la Svizzera alla fine di giugno 2007 e si stabilisce a Madrid. La prestazione di libero passaggio maturata in Svizzera (medesime cifre dell'esempio a) può essergli versata in contanti?

Una volta terminato il periodo transitorio il pagamento in contanti non è più possibile se l'interessato è assoggettato all'assicurazione sociale statale nel nuovo Paese di domicilio. L'interessato non ha ancora raggiunto l'età ordinaria di pensionamento (il pensionamento anticipato sarebbe possibile al più presto a partire da 58 anni, quindi non è sorto il diritto a una prestazione di vecchiaia). Se l'autorità competente conferma l'assoggettamento all'assicurazione sociale, può essere pagata in contanti soltanto la quota sovraobbligatoria della prestazione di libero passaggio (vale a dire CHF 5'000.00). La quota obbligatoria della prestazione di libero passaggio (vale a dire CHF 60'000.00) deve essere trattenuta in Svizzera su un conto bloccato o una polizza di libero passaggio.

c) Un cittadino svizzero (di 57 anni) lascia definitivamente la Svizzera alla fine del 2007 e si stabilisce a Parigi. La prestazione di libero passaggio maturata in Svizzera (medesime cifre dell'esempio a) può essergli versata in contanti?

La restrizione prevista per il pagamento in contanti vale anche per i cittadini svizzeri. Di conseguenza, dopo il 31 maggio 2007, se in Francia l'interessato è assoggettato all'assicurazione sociale statale il pagamento in contanti non è più ammesso. Rimane sempre la possibilità di un pagamento in contanti della quota sovraobbligatoria della prestazione di libero passaggio.

d) Un cittadino tedesco (di 52 anni) lascia definitivamente la Svizzera alla fine di agosto 2007 e si stabilisce a Berlino. Il suo nuovo datore di lavoro in Germania ha un'assicurazione nel settore della previdenza professionale. È possibile trasferire la prestazione di libero passaggio maturata in Svizzera al sistema di previdenza del nuovo datore di lavoro in Germania?

Accettando un nuovo contratto di lavoro, l'interessato è soggetto all'assicurazione sociale statale. Il pagamento in contanti della prestazione di libero passaggio non è dunque possibile. È anche escluso un trasferimento della prestazione di libero passaggio al sistema di previdenza in Germania. La prestazione di libero passaggio deve essere bloccata in Svizzera fino al raggiungimento dell'età di pensionamento ordinaria.

La situazione sarebbe diversa se l'interessato accettasse un nuovo impiego nel Liechtenstein. In questo caso, il trasferimento della prestazione di libero passaggio al nuovo istituto di previdenza nel Liechtenstein è previsto dall'Accordo aggiuntivo alla Convenzione di sicurezza sociale tra la Confederazione Svizzera e il Principato del Liechtenstein.