Conseguenze della BREXIT sul pagamento in contanti

Il termine per l’uscita del Regno Unito dall‘UE è stato prorogato fino al 31 ottobre 2019. Fino a questa data, l’Accordo sulla libera circolazione delle persone tra la Svizzera e l‘UE e i regolamenti (CE) n. 883/2004 e n. 987/2009 sono ancora applicati tra la Svizzera e il Regno Unito. Nel caso in cui l’UE e il Regno unito concludano un accordo di recesso, l’ALC e i regolamenti rimarranno applicabili durante una fase transitoria. Questo significa che, durante la fase transitoria, il pagamento in contanti dell’avere minimo LPP in caso di uscita definitiva dalla Svizzera per trasferirsi nel Regno Unito è soltanto possibile se la persona interessata non è assoggettata in questo Paese all’assicurazione obbligatoria per la vecchiaia, l’invalidità e i superstiti.

Nel caso in cui l’UE e il Regno Unito non giungeranno a un accordo e il 31 ottobre 2019 si arriverà a una uscita disordinata, il Regno Unito diventerebbe un paese terzo dal 1°novembre 2019. Pertanto le disposizioni restrittive concernenti il pagamento in contanti della prestazione LPP in caso di partenza in uno Stato dell’UE non si applicherebbero più a partire di questa data.

15.04.2019


stampareInviare testoChiudere la finestraIhre MeinungKommentare lesen